ViaggiaResponsabile

Brera – magico contenitore

 

Da passepartout di Philippe Daverio . Brera non è solo la Pinacoteca .

daverioIn occasione del trentesimo compleanno di Napoleone fu aperta per la prima volta al pubblico, il 15 agosto 1809 la Pinacoteca di Brera. Passepartout dedica due appuntamenti per conoscere meglio la complessa storia di Brera, vera e propria istituzione culturale di Milano. Brera non è solo la Pinacoteca con le sue grandi opere d’arte antica e moderna, tra cui capolavori del Mantegna, Caravaggio, Piero della Francesca, Raffaello, Botticelli, ma anche un complesso di altre strutture e di istituti culturali di notevole interesse storico e scientifico. In questo primo appuntamento Passepartout visita come prima tappa il Palazzo di Brera un contenitore di magie e documenti storici e culturali di grande interesse e rilevanza, dalla botanica all’astronomia, dalla fisica alla letteratura e arte. Il Palazzo di Brera, sorto su di un antico convento trecentesco dell’ordine degli Umiliati e successivamente passato ai Gesuiti che vi stabilirono una scuola, si rivela come uno dei luoghi a più alta densità di stratificazione storica del Paese. Il palazzo deve il suo assetto attuale, solido e austero, a Francesco Maria Ricchini che vi lavorò all’inizio del Seicento. Nel 1773, a seguito dello scioglimento dei Gesuiti, il Collegio di Brera divenne proprietà dello Stato e l’Imperatrice Maria Teresa d’Austria volle farne sede di alcuni dei più avanzati istituti culturali della città: l’Accademia di Belle Arti, l’Istituto Lombardo di Scienze e Lettere, la Biblioteca Nazionale Braidense, l’OsservatorioAstromico e l’Orto Botanico

<iframe src=”http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-5538c2bd-cb41-4ac8-950a-80d7afea10de.html?iframe” style=”border:0px; padding: 0px; margin:0px; width: 100%; height: 100%; min-width: 355px; min-height: 200px;” allowfullscreen=”true” webkitallowfullscreen=”true” mozallowfullscreen=”true” scrolling=”no”></iframe>

 

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *