ViaggiaResponsabile

Notizie dal Caith – Perù

Nostri viaggiatori ospiti del CAITH

Vittoria Savio, viaggiatori al Caith - Cuzco - Perù

Notizie dal Caith

Torna settembre e i turisti iniziano a diminuire, la grande cucina del Centro Yanapanakusun un poco rallenta i ritmi.Vittoria e le ragazze hanno un attimo in più per sedersi a parlare, c’è il tempo di respirare di tornare con tutte le nostre energie a quello che ci piace di più, quello per cui siamo lì, per cui siamo nati.
I turisti che hanno usufruito del progetto Turismo responsabile (AYPARINAKUSUNCHIS) sono stati davvero tanti, è un bene visto che mantenere i progetti è ogni anno più difficile ed ogni anno ci si rende cono che l’ azione fatta è indispensabile e fruttuosa. Ora si pensa già ad altro: la Scuola (CEBA MariaAngola) con il nuovo direttore segue regolare i suoi ritmi, i 120 ragazzi sono ormai impegnati con i programmi del secondo semestre e come tutti gli adolescenti del mondo riescono a inventarsene sempre una nuova.
L’hogar(CAITH) ospita circa 25 ragazzine e ha la responsabilità legale su una 60ina che vengono seguite sia nella casa dove lavorano che nella scuola; queste ultime piano piano acquisiscono la loro indipendenza,dando il passo a chi arriva nuova e lentamente cerca di ricostruirsi.
Le ragazze della casa famiglia quando sono libere frequentano la Casa di cultura del quartiere, aperta da solo un anno, eppure già diventata un punto di riferimento per i ragazzi, che lì si ritrovano a fare i compiti, a partecipare alle varie attività proposte ed a giocare in un ambiente protetto e stimolante.
Anche nelle Comunità andine (Creciendo Juntos) dei distretti di Accha e Huancarani il nostro lavoro prosegue a pieno ritmo; i promotori sociali lavorano instancabili tra scuole, case di cultura e radio: con i bambini, i ragazzi e gli adulti, con le autorità, portando conoscenza, consulenza, istruzione ecc… Cerchiamo di limitare la migrazione infantile e dare vie di sviluppo locale che facciano uscire la popolazione dalla miseria.
Il coordinamento fra chi lavora nelle due piccole radio comunitarie e il Progetto radio (SONQOYKIPI T’IKARISUNCHIS) nel Cusco è perenne in questi giorni; si sta infatti costruendo una campagna radiofonica a livello regionale con tema:”por el acceso a la educacion y salud de las trabajadoras del hogar”, così Raimunda e Luisa oltre a creare e trasmettere il programma quotidiano, il bollettino, coordinarsi con le varie istituzioni, con la rete di comunicatori e di educatori, si sono messe a pianificare la campagna di sensibilizzazione…
… ed ora, visto che nella cucina c’è più calma, quando qualcuno fa pausa,va un attimo a prendere un caffè,e si siede a fare due parole con chi c’è in quel momento, così ci si confronta, raccontandosi i dubbi ed i sogni.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *